A quando una informazione geografica democratica?


L’Associazione Italiana per l’Informazione Geografica Libera / GFOSS.IT sostiene il progetto per lo sviluppo, la diffusione e la tutela del software libero ed open source per l’informazione geografica; principio che in ogni paese democratico dovrebbe essere alla base per una più ampia diffusione e utilizzo dei dati territoriali, il che porterebbe tra l’altro ad una maggiore conoscenza, tutela e rispetto del proprio territorio.

Nel Wiki della comunità GFOSS possiamo farci un’idea della situazione italiana attraverso un’indagine riassuntiva dei geodati resi disponibili dalle Regioni italiane attraverso i siti web.

paal08

(Clicca sull’immagine per visualizzare il video a proposito di informazione geografica libera)

Tagli cartografici IGM per Google Earth


igm_1L’ I.G.M., con la diffusione dei Tagli Cartografici per Google Earth, in formato kml, fornisce agli utenti un utile strumento che permette di individuare in quale elemento della carta alla scala 1:25.000 (serie 25 e 25db) e 1:50.000 (serie 50 e 50L) è presente qualsiasi particolare (ad es.: un edificio, un’area o un tratto di costa) visibile nelle scene satellitari messe a disposizione da Google Earth.

igm_mt2

La carta topografica d’Italia serie 25 si compone di 2298 elementi alla scala 1:25.000, denominati “sezioni”, che hanno le dimensioni di 10’ in longitudine e di 6’ in latitudine. Le “sezioni”, sono elaborate con rilievo aerofotogrammetrico; reticolato chilometrico nella proiezione conforme Universale Trasversa di Mercatore; il sistema di riferimento geodetico è l’ellissoide internazionale con orientamento medio europeo (ED50). Il taglio geografico di una “sezione” è sottomultiplo (un quarto) della carta d’Italia alla scala 1:50.000 che delimita un’area pari a circa 150 kmq contro i circa 100 kmq della “tavoletta”.

kml_feed_smallScarica il file kml dal sito dell’IGM

Italia – Atlante dei Tipi Geografici


A fine 2004 l’Istituto Geografico Militare Italiano pubblicava il volume Italia – Atlante dei tipi geografici, edizione ampliata ed aggiornata della celebre opera omonima, compilata dal geografo Olinto Marinelli nel 1922 e che aveva visto un’unica riedizione nel 1948.

L´opera è calata nello scenario dei nostri giorni, ove sempre più rivestono un ruolo importante le discipline geografiche; uno scenario ben diverso da quello degli anni Venti, dove la disciplina delle scienze geografiche, accompagnata dal progresso scientifico e tecnologico, ha assistito al costante aggiornamento dei suoi fondamenti metodologici.

igm

Italia – Atlante dei tipi geografici conta oltre 800 pagine, ha coinvolto 116 docenti universitari e 16 specialisti, presenta 20 aree tematiche, oltre 2000 illustrazioni provenienti in gran parte dagli archivi dell’Istituto, le rimanenti da carte storiche preunitarie, carte tecniche regionali, carte geologiche, mappe catastali, carte nautiche, carte tematiche, immagini aeree e satellitari, cartogrammi, grafici, sezioni orografiche. Il volume, uscito in 3000 copie, è andato esaurito ma lo si può scaricare liberamente in pdf dal sito dell’IGM.

Buona cultura geografica a tutti

Le coordinate geografiche: latitudine e longitudine


Dalla miniera di youtube troviamo utili lezioni di cartografia che, in maniera semplice grazie all’uso delle immagini, ci spiegano cosa sono le coordinate geografiche, le stesse utilizzate da google earth.

Il video dura 1:24 min, è in lingua francese e facilmente comprensibile.